Misurazione della pressione sanguigna

La pressione sanguigna (o pressione arteriosa) è la forza che il sangue esercita sulle pareti dei vasi sanguigni ogni volta che questo viene pompato dal cuore nel sistema circolatorio.

La pressione arteriosa, che può essere sistolica e diastolica, va tenuta sotto controllo: se è troppo bassa (ipotensione) a causa di fattori esterni come affaticamento, caldo eccessivo ma anche come conseguenza di alcune patologie, può dare luogo a diversi disturbi come debolezza, nausea, vertigini, sonnolenza, etc.

Se, al contrario, la pressione sanguigna è troppo alta (ipertensione) il paziente non manifesta sintomi particolari, ma non per questo è una condizione da sottovalutare, anzi: un soggetto iperteso infatti è più esposto a tutta una serie di disturbi che compromettono gli organi vitali.

La misurazione della pressione sistolica e diastolica del sangue arterioso viene rilevata mediante un apposito strumento posto sul braccio, a livello del cuore; il costo del servizio è di 0,50€.

Di seguito, i valori pressori indicativi negli adulti:

Normale/bassa

  • Pressione sistolica “massima”: 100-109 mm/Hg
  • Pressione diastolica “minima”: 70-74 mm/Hg

Normale

  • Pressione sistolica “massima”: 110-119 mm/Hg
  • Pressione diastolica “minima”: 75-79 mm/Hg

Ottimale

  • Pressione sistolica “massima”: 120-129 mm/Hg
  • Pressione diastolica “minima”: 80-84 mm/Hg

Normale/alta

  • Pressione sistolica “massima”: 130-139 mm/Hg
  • Pressione diastolica “minima”: 85-89 mm/Hg

Lieve ipertensione

  • Pressione sistolica “massima”: 140-159 mm/Hg
  • Pressione diastolica “minima”: 90-99 mm/Hg

Ipertensione

  • Pressione sistolica “massima”: >160 mm/Hg
  • Pressione diastolica “minima”: >100 mm/Hg

Contattaci

Nome*

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio*